arcimboldoAndremo  a  Palazzo Barberini a vedere la mostra su  Arcimboldo.

Per la prima volta nella capitale è possibile ammirare una ventina di capolavori autografi, disegni e dipinti, di Giuseppe Arcimboldi (Milano, 1526-1593) meglio noto come Arcimboldo  provenienti da Basilea, Denver, Houston, Monaco di Baviera, Stoccolma, Vienna, Como, Cremona, Firenze, Genova, Milano. Un’occasione eccezionale, anche per la difficoltà di ottenere i prestiti delle sue opere, che spiega la rarità delle esposizioni dedicate a questo artista.
Arcimboldo, pittore, ma anche poeta e filosofo, è celebre soprattutto per le famose "teste composte" di frutti e fiori. Grazie alle sue "bizzarrie" e alle sue "pitture ridicole", è stato uno dei protagonisti della cultura manierista internazionale, esponente di una corrente artistica, scientifica, filosofica e umanistica lontana da quella classicheggiante della Roma dell’epoca. Riscoperto negli anni Trenta del Novecento, l’artista venne considerato il più importante antesignano del Dadaismo e del Surrealismo.

L'appuntamento è alle 18 nel cortile di Palazzo Barberini. La visita è offerta dall'arancia Blu e sarà condotta dalla prof.ssa Giuliana Paolucci. 
A seguire chi vorrà potrà concludere in modo conviviale la serata  all'Arancia blu usufruendo del 20% di sconto sul prezzo della cena.

Trovaci su Facebook

Iscriviti

Area riservata

Progetto Digitscuola

Chi è on line

Abbiamo 80 visitatori e nessun utente online

Visitatori

Oggi 14

Questa settimana 92

Questo mese 561

Totali 64965

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono utilizzati cookies di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”.